Crea sito

Ogni incontro ha un significato, che duri un’ora, un anno o una vita

Ogni relazione ha una funzione specifica, che mira a far crescere le persone come individui e come coppia. Che si tratti di partner, amici, conoscenti, parenti o altre cose, c’è una ragione se è successo.

Ad esempio, potresti incontrare un amico perché hai bisogno di una figura gemella; senza questa figura in famiglia, cerchiamo quello che assomiglia di più alla sorella che vorremmo avere.

Queste amicizie possono durare una vita se il sentimento è reciproco e svolgere la funzione per la quale è nato. Oppure possono finire quando, ad esempio, cresci, trovi un lavoro, forse ti sposi, e il bisogno di divertimento viene sostituito da un bisogno di stabilità, ritmi diversi, altre esigenze. Quindi un’amicizia può finire perché la sua funzione finisce.

Tra i partner, a volte ci troviamo l’un l’altro perché nell’altro vediamo il padre (o la madre) scomparso, o il padre (o la madre) che vorremmo avere.

L’altro può essere la persona che ci insegna, come nel caso di una relazione tra insegnante e discepolo. Poiché questa funzione continua ad essere soddisfatta, il rapporto continuerà, soddisfacendo le esigenze di entrambi. Ma se questa dinamica finisce e la coppia non è in grado di “fare un grande passo”, allora la relazione potrebbe finire, poiché non c’è più nulla da imparare.

Quindi ogni relazione è pensata per accompagnarci finché è benefica per la nostra crescita personale. Una volta terminata la funzione evolutiva, la relazione ha il potenziale per trasformarla in qualcos’altro, ma deve avere la volontà e la consapevolezza di entrambe le parti, altrimenti finisce da sola.

Pertanto, ogni incontro ha un significato, che duri un’ora, un anno o una vita. Ecco perché non ci sono “relazioni sbagliate” ma solo “le relazioni giuste per quel momento della nostra vita”. 

Se arriviamo a comprendere questa “alta visione”, allora tutto ha una visione diversa e possiamo sbarazzarci del risentimento, della sofferenza, del rimorso e del dolore che spesso circondano la fine delle relazioni.