Crea sito
Curiosità

“Mamma, come sono nato?”…(Barzelletta)

Un giorno, seduti a tavola a pranzo, padre, madre, i tre figlioletti consumano il pranzo, conversando, mentre la nonna è intenta a sferruzzare a maglia sulla poltrona.

Ad un certo punto uno dei figli chiede alla madre: “mamma, mamma, come sono nato io?”
La madre molto imbarazzata, non sapendo cosa dire, risponde:

“Un bel giorno, mentre ero fuori in giardino, una aquila si è posata su un albero, e ha depositato un fagottino, e al suo interno c’eri tu!”

Forte della domanda del fratellino, il secondo figlio incalza:

“Ed io, mamma, io come sono nato?”
Allora la madre, un po’ in confusione, guarda il padre e poi risponde: “beh, ero in terrazza a prendere il sole quando un grosso condor si è poggiato, e ha lasciato un fagottino, e al suo interno dormivi tu beato!”

A questo punto il terzo figlio, avendo assistito alle due scene non può che chiedere:

“Mammina, io invece come sono arrivato qui?”

Allora la madre, soddisfatta dei precedenti risultati, risponde:

“Un giorno, mentre ero in cucina, una cicogna si è poggiata sul davanzale, e ha lasciato un fagottino, e dentro sorridente c’eri tu!”

È a quel punto che la nonna si ferma e bisbiglia:

“Beh, mi sembrava fossero tre uccelli diversi!”

Marito e moglie si trovano in casa, dopo cena, la moglie per sbaglio rompe il rubinetto dell’acqua calda e va dal marito, e dice:
– Amore ripari il rubinetto dell’acqua calda?
Il marito un po’ infastidito risponde:
– E che so idraulico?

Il giorno seguente mentre la moglie è dentro la doccia, cadono delle piastrelle e chiede al marito di ripararla e lui risponde:
– E che so piastrellista?

Il terzo giorno la moglie entrando in cucina accende la luce, ma la lampadina scoppia e chiede al marito di ripararla ma lui:
– E che so elettricista io?

Il quarto giorno il marito torna a casa e sbatte la testa perché non c’è la luce, si lava le mani, ma con l’acqua fredda, e non si può fare la doccia perché le piastrelle sono tutte tolte, va dalla moglie e dice:
– Amore ma a casa non funziona niente, rimetti a posto tutto!
E lei risponde:
– Si certo, ci penso io! Non ti preoccupare!

Il quinto giorno il marito torna e tutto funziona alla perfezione, va dalla moglie e chiede:
– Ma come hai fatto?
E lei:
– Ho chiesto al portiere e mi ha detto: sistemo tutto io ma voglio un’ora al buio nella tua stanza con te o una torta
E il marito:
– Spero che hai scelto la torta!
E lei:
– E che so pasticcera io?!

Se ti è piaciuta, condividila con i tuoi amici!