Crea sito

La vera distanza è quella che provi nello stare accanto a chi non puoi avere

Amori non corrisposti, amori platonici, amori che erano e hanno smesso di essere: amori impossibili. Se potessimo incontrare tutti coloro che hanno avuto vicino quella persona speciale, senza essere in grado di toccare la sua pelle, sicuramente avremmo occupato una vasta area, grande quasi quanto la frustrazione che si avverte nel non essere in grado di esprimere ciò che sentiamo, che le situazioni non capitano mai per caso.

A volte non è facile allontanarsi da qualcuno, a prescindere dall’amore che si può provare, possono esserci situazioni che ci tengono ad un passo da una persona speciale, o a chilometri in termini di distanze emotive.

Sia per lavoro, per residenza, per stretti legami, possiamo spesso vedere come quella persona che vive nel nostro essere continua semplicemente senza di noi.

Molte volte dobbiamo tacere, per salvare le apparenze, la protezione, la dignità, di non essere inopportuno o non esporci a un rifiuto, ma quei sentimenti alla fine rompono il silenzio.

Dobbiamo imparare a incanalare i nostri sentimenti, dobbiamo imparare ad accettare che non sempre le cose saranno come vogliamo, ma non per questo motivo dobbiamo vivere nel tormento e nella delusione. Se non possiamo materializzare l’amore con quella persona che per qualche ragione ha scelto il nostro cuore, la cosa prudente è imparare a lasciar andare ed evitare che la realtà influenzi positivamente le nostre vite.

Spesso anche le risposte che abbiamo ricevuto finiscono per essere un dono, ma a volte si trovano nell’impossibilità di comprendere tempestivamente che la nostra vita continua.

Le distanze affettive non si verificano per caso, dobbiamo essere in grado di distinguere quando quelle distanze possono essere accorciate e quando alla fine avranno solo la possibilità di aumentare. Ciò dipenderà dall’altra parte, da noi e dai fattori esterni che a volte includono terze parti.

È fondamentale per valutare se vale la pena spendere energia pensando a quella persone, o se invece è auspicabile trovare un modo per guarire e per continuare, ringraziando ciò che è stato, andando avanti e avvicinarci a chiunque possa accoglierci nella sua vita.

Odi et Amo